Mobili e Arredamento d'Interni         
 Cerca e Arreda
Prodotti    Preferiti  |   Progettazione 3D      Chi Siamo  |   Contatti  |   Dove Siamo   
 Cucine
 Soggiorni
 Salotti e Divani
 Camere e Letti
 Camerette
 Armadi
 Arredobagno
 Complementi d'Arredo
 Design News
 Forniture contract
 Outlet Mobili
Cucine >  Top e Piani Lavoro
Cucine Moderne
  Cucine Moderne   
 -  Vedi Tutti i Prodotti
  Sottocategorie:   
 -  Cucine Snaidero
 -  Cucine Valdesign
 -  Cucine Stosa
 -  Cucine Dibiesse
 -  Outlet Cucine
Cucine Classiche
  Cucine Classiche   
 -  Vedi Tutti i Prodotti
  Sottocategorie:   
 -  Cucine country
 -  Cucine tradizionali
 -  Outlet Cucine
Cucine: top e piani lavoro

I top cucina o piani di lavoro offrono tutta una serie di materiali specifici.

Partiamo dai piani top in laminato antigraffio. Il laminato è un materiale dall'ottimo rapporto qualità-prezzo che offre praticità e resistenza ad un costo contenuto. Non assorbe e tendenzialmente non si graffia; richiede invece attenzione in prossimità delle giunzioni (anche se si tratta di pannelli idrorepellenti) e con le pentole ad alta temperatura (che non vanno appoggiate alla superficie). Sono disponibili in svariati colori, tinta unita, effetto legno o pietra, con spessori 3-4-6 centrimetri; è possibile poi scegliere i bordi orientandosi su top con bordo legno, acciaio inox od in tinta sui nuovi piani laminato Unicolor.

I piani di lavoro in massello offrono calore ed una speciale praticità in cucina connessa alla naturalezza del materiale. Si usa in genere il massello listellare di faggio o di rovere, che possono essere poi lucidati con finitura liscia od antigraffio, lievemente ruvida. Gli spessori proposti sono normalmente 3 e 4 cm.

Il piano top in vetro è il naturale compagno per le cucine con ante in vetro colorato. Viene normalmente lavorato su 1 centimetro di spessore e poi montato su una struttura d'alluminio che lo sostiene e porta lo spessore totale a 3 cm. Va da sé che i piani in vetro hanno una resa estetica superba ma, soprattutto sui colori più scuri, possono mostrare in controluce anche graffi superficiali di scarsa entità.

Le pietre naturali sono un mondo a sé ed offrono un incredibile ventaglio di possibilità per il piano cucina: dai graniti, tendenzialmente poco porosi e più economici, fino ai marmi, per i quali si richiede all'utente qualche attenzione in più durante l'uso ma che offrono tutta la spettacolare varietà della natura espressa attraverso venature, forme e sfumature sempre nuove. Le lastre vengono lavorate quasi sempre nello spessore di 3 cm., ma possono essere giuntate a 45° per ottenere spessori superiori. Ci sono dei limiti dimensionali naturali alla grandezza delle lastre usate ma un attento posizionamento delle giunte può in parte ovviare a questo limite, comunque variabile in relazione al tipo di pietra considerata.

Quarzi e pietre artificiali sono nati come alternativa alle pietre naturali per offrire la loro resa estetica ed una maggiore prestanza in termini di resistenza agli agenti aggressivi ed ai graffi. La lavorazione è assolutamente la stessa come lo sono ad esempio i limiti dimensionali. In termini di costi i quarzi e le pietre artificiali sono anche superiori a quelle naturali, almeno quando si considerano prodotti di elevata qualità: fra questi citiamo l'Okite, materiale di Seiffe Industrie che si è affermato negli ultimi anni come il "piano cucina" per eccellenza grazie alla qualità, la scelta dei colori e la garanzia: i piani cucina in Okite infatti offrono ben 10 anni di garanzia.

I piani cucina in acciaio inox offrono un'estetica unica che comunica modernità e tecnicismo che ben si sposa alle cucine moderne. L'acciaio inox è un materiale pratico ed assolutamente igienico, resistente all'usura ed alle alte temperature: per queste ragioni è il materiale di riferimento per i piani di lavoro delle cucine "industriali" di alberghi, hotel e ristoranti. La clientela privata, però, prende in considerazione anche gli aloni estetici che si formano sull'acciaio durante il suo uso e relativa pulizia ed i sottili graffi superficiali che si formano nel tempo: si tratta di caratteristiche che lasciano inalterata la resa complessiva e la praticità del piano ma che, per alcune persone, possono avere un certo peso nella scelta. La finitura più popolare è l'inox Scotch Brite, un acciaio satinato "standard"; sono poi disponibili le finiture Dekor Antigraffio, la Wirbel Steel spazzolata e la finitura "a specchio", bellissima ed impegnativa. La flessibilità del materiale permette di realizzare piani con spessori variabili da 2 a 10 cm., eventualmente con alzatina e bordo salvagoccia integrati; fiore all'occhiello infine i piani cottura saldati ed i lavelli con vasche saldate, per un unico pezzo che, senza soluzione di continuità, integra piano di lavoro, cottura e lavello.

 
 
  I materiali dei mobili

Le composizioni

Le collezioni

Le tipologie d'anta

I top e i piani lavoro

Gli elettrodomestici



diotti.com srl - P.Iva: 06217660965 - Tel. 0362 560 543 - Fax 0362 560 891
20823 Lentate sul Seveso (MB) Superstrada Milano Meda - Lentate Uscita 15

Disclaimer    |    Privacy    |    Lavora con Noi    |    Mappa del Sito    |    Diotti A&F in Rete    |    info@diotti.net
     English Version